Sirtori | Test / psicodiagnosi
51284
page-template-default,page,page-id-51284,qode-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,capri child-child-ver-1.0.0,capri-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Test / psicodiagnosi

La psicodiagnosi è una specialità dello psicologo che può espletare solo dopo aver maturato una formazione post universitaria specifica e specialistica ed una esperienza clinica.

L’utilizzo dei test psicodiagnostici presuppone la somministrazione, la siglatura e la stesura della relazione finale di una batteria di test finalizzata all’identificazione della diagnosi, utile per individuare sia le parti sane di un individuo, con le quali allearsi, sia le aree di conflitto o comunque problematiche, per poter organizzare un piano terapeutico mirato ed individualizzato.

La psicodiagnosi delinea la “struttura psicologica” dell’individuo, intendendo per struttura psicologica, “la presenza di relazioni stabili all’interno di un oggetto”, convenendo con “la teoria strutturale” di Freud, che concepisce la mente come un’entità articolata funzionalmente in “istanze” (l’Io, l’Es e il Super-Io), che si trovano in relazione tra loro in un equilibrio dinamico, in un complesso gioco di sinergie e antagonismi.

Questa linea di pensiero mette in luce la stabilità delle relazioni che intercorrono tra le varie istanze nelle quali le funzioni mentali che le compongono debbono mantenersi strettamente e perennemente collegate. Quindi all’interno dell’Io, la funzione del pensiero, deve mantenere rapporti stabili con quella del linguaggio e della memoria; la percezione con la motricità; lo stato di coscienza deve essere adeguato al rapporto con la realtà ecc.

Attraverso i colloqui e l’applicazione dei test psicodiagnostici emerge l’assetto mentale dell’individuo, ovvero le energie disponibili investite nell’ambiente e nelle relazioni interpersonali, la maturità o la pulsionalità dell’individuo, la forza dell’Io, la presenza dell’angoscia, degli aspetti di dipendenza ed il vissuto di perdita dell’oggetto, le varie capacità e conoscenze che concorrono a formare il livello intellettivo, alcuni tratti descrittivi della personalità, la percezione che si ha di se stessi e la collocazione che un individuo sente di occupare all’interno della propria famiglia.

La psicodiagnosi viene utilizzata esclusivamente in ambito clinico, per giungere ad un chiaro quadro diagnostico ed intraprendere un trattamento psicoterapeutico mirato ad intervenire sulle aree da potenziare ed i nodi da sciogliere.

I test standardizzati, vengono somministrati considerando che ogni persona è unica, in quanto viene al mondo con un bagaglio di potenzialità che l’ambiente familiare, sociale e il proprio percorso esistenziale possono variare, dando origine all’unicità che contraddistingue l’essere umano.